Separazione dei coniugi

separazione dei coniugi

La separazione dei coniugi può essere di tipo consensuale o giudiziale.

La separazione consensuale ha come presupposto l’accordo dei coniugi e richiede l’omologazione del Tribunale.

La separazione giudiziale, invece, si verifica in presenza di fatti che rendano intollerabile la prosecuzione della convivenza o che rechino grave pregiudizio all’educazione della prole.

Effetti della separazione

Gli effetti della separazione dei coniugi si esercitano sia a livello personale che a livello patrimoniale.
A livello personale i doveri coniugali si affievoliscono e cessa l’obbligo di coabitazione

Assegno di mantenimento

A livello patrimoniale, il giudice può anche stabilire un assegno di mantenimento.

Questo di fatto obbliga uno dei due coniugi a corrispondere un assegno di mantenimento in favore dell’altro, nel caso in cui non disponga di adeguati redditi propri.
L’entità dell’assegno è commisurata alle circostanze del caso concreto e ai redditi dell’obbligato.

Nei casi in cui al coniuge sia stata addebitata la separazione, questo non avrà diritto all’assegno di mantenimento.